La nave a vapore

L’ultima fatica di Lucilla Galeazzi è un progetto musicale che rende testimonianza di un fenomeno centrale nella storia italiana degli ultimi due secoli: l’emigrazione.

Partendo dalla seconda metà del 1800, lo spettacolo raccoglie letture, racconti e canzoni popolari attraverso cui vengono ripercorse quelle tratte che portavano i nostri connazionali dai porti e dalle linee di confine verso le Americhe, il centro Europa e infine verso il nord industrializzato d’Italia.

Dalle sterminate distese di coltivazioni argentine alle interminabili fabbriche delle vie ferrate nordamericane, fino alle miniere belghe e tedesce e, infine, al triangolo industriale Milano-Torino-Genova: da tutti questi loughi si levano, attraverso letture e canti, le voci dei milioni di italiani che si sono sparsi nel mondo alla ricerca di un lavoro e di un futuro migliore.

“La nave a vapore” è uno spettacolo commovente, che si avvale di una ricerca musicale accurata e che, affondando le sue radici nel passato del nostro Paese, rammenta la triste condizione presente dei molti disperati che oggi approdano sulle nostre coste.

Sono sul palco, assieme a Lucilla Galeazzi: Stefania Placidi canto e chitarra classica; Chiara Casarico, voce recitante e canto, Susanna Buffa (canto) e Marta Ricci (canto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu