Festa Italiana

Nel calendario popolare italiano hanno grande spazio due feste laiche di antichissima origine, il Carnevale e il Maggio, cui tra l’Ottocento e il Novecento si aggiungono la Festa del Lavoro (1° maggio) e, nel dopoguerra, la Festa della Resistenza (25 aprile). Queste feste, che sono tasselli fondamentali di un calendario civile in perenne cambiamento, rappresentano l’evoluzione di riti antichissimi legati al trascorrere dell’anno e all’arrivo della primavera. Il loro profondo valore apotropaico, erotico, purificante e rigenerante ha dato vita a ricchi repertori di canti, musiche, serenate e danze.

“Festa Italiana” riunisce queste musiche in un uno stesso spettacolo, che è anche un album di canzoni, presentate in tutta la loro dirompente carica vitale che risveglia i cuori e scalda il sangue, donando agli esseri umani energia e forza per affrontare un nuovo, lungo anno.

 

Lucilla Galeazzi è sul palco con voce, chitarra, nacchere, accanto a grandissimi musicisti:

Kevin Seddiki, chitarra
Carlo Rizzo, tamburi a cornice
Marco Ambrosini, nickelarpa
Leonardo Teruggi, contrabbasso
Salvatore Zambataro, fisarmonica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu